Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie ok Per maggiori informazioni o negare il consenso, [LEGGERE QUI].
Seguici anche su facebook, twitter, youtube

CALENDARIO

PROGETTI 2017

ARCHIVIO

 

ACCESSO ASSOCIATI

Nome utente
Password

PROGETTI

30 Novembre 2006
ALTRI SETTE NUOVI CAMPER SERVICE NELLE AUTOSTRADE
ALTRI SETTE NUOVI CAMPER SERVICE NELLE AUTOSTRADE
Dopo l’annuncio di settembre della Società Autostrade per l’Italia di aver realizzato 16 nuovi camper service nelle aree di servizio, dando seguito all’impegno assunto con PROMOCAMP, LEGAMBIENTE e TURIT, promotori della “CAMPAGNA PER LA SICUREZZA E L’ACCOGLIENZA DEL TURISMO ITINERANTE”, la stessa Società comunica in una lettera inviata al Coordinamento nazionale camperisti che ”rispetto alle notizie date in precedenza (settembre 2006) all’associazione PROMOCAMP l’elenco di aree di servizio della nostra rete si è arricchito di altre 7 aree dotate di impianti igienico-sanitari per camper e precisamente:
-Bisenzio Est
-Brembo Nord
-Mascherone Est
-Mascherone Ovest
-Ofanto Nord
-S.Trifone Ovest
-Sesia Ovest”

Sono così complessivamente 19 + 16 + 7 = 42 le aree servite. Restano altre circa 200 aree della Società Autostrade per l’Italia in cui realizzare i servizi previsti dall’art. 214 del D. P.R. 610/96.
L’impegno è quello di provvedere gradualmente (le concessioni alle Società petrolifere sono scadute alla fine del 2004) a dotarle dei servizi previsti, oltre a creare zone di sosta turistica separate dal traffico commerciale.


PETIZIONE AL MINISTRO DI PIETRO

Petizione per l’applicazione del D.P.R. 16 settembre 1996, n. 610.
Risposta del Ministro delle Infrastrutture on. Antonio Di Pietro.

Il Ministero delle Infrastrutture ha informato che si è attivato per dar seguito alle richieste contenute nella Petizione da noi promossa per dare applicazione al D.P.R. 610, che prevede “la realizzazione di impianti igienico-sanitari, destinati ad accogliere i residui organici e le acque chiare e luride raccolti negli impianti interni delle autocaravan…lungo le strade e autostrade nelle aree di servizio….”.
Ringraziando per la risposta e l’interessamento, abbiamo apprezzato anche la disponibilità a fornirci l’informazione sui futuri sviluppi delle istanze avanzate con la nostra Petizione, informazioni che provvederemo a trasmetterVi.
Accanto a questa azione resta comunque opportuno ogni altro intervento sulle autorità locali (Assessorati regionali, provinciali e comunali competenti, in genere quelli delle Attività Produttive, Commercio, Turismo ed in particolare il Servizio Programmazione della Distribuzione Commerciale) per adeguare la normativa (regolamenti) alla legislazione nazionale (da nostri sondaggi risulta che il D.P.R. 610 è sconosciuto) e per la verifica delle autorizzazioni concesse o in corso di concessione alle stazioni di servizio.
Promocamp, già impegnata con la Società Autostrade per l’Italia per la realizzazione dei camper service nelle loro circa 200 aree, sta interessando tutte le Regioni e le Province ed i Comuni più grandi, nonché le maggiori Società Petrolifere ed i “retisti” per sensibilizzarli al problema e per far loro comprendere come possa essere importante sviluppare un rapporto positivo con la moltitudine dei turisti itineranti.
L’apporto ed il contributo di tutti, che sollecitiamo, soprattutto nei confronti degli enti locali (in questo, i club sono importantissimi), è fondamentale per ottenere i risultati sperati, che riguardano oltre 3.000 aree ancora prive di questi impianti: una vera rete capillare di servizi in tutto il nostro paese.
Grazie per la collaborazione e per quanto l’associazionismo ed i media del settore potranno fare per contribuire a creare le condizioni per un decisivo avanzamento dei servizi al turismo itinerante.

PROMOCAMP
Ufficio Stampa e comunicazione

Promocamp Italia - sede operativa: Via Gagliardi n. 9 - Grumello Cremonese (CR) - P.IVA 03443160134 | Privacy Policy